CASE STUDY

The Absolut Company

Absolut Vodka automatizza la pianificazione: produzione locale per competere a livello globale

Introduzione

Absolut Vodka è il principale marchio locale di vodka, prodotta con 100% frumento invernale svedese. Sin dal 1879 è prodotta nella cittadina di Åhus, in Svezia. I produttori di frumento, i fornitori di vetro e altre parti si trovano a quattro ore di macchina dall'unica distilleria dell'azienda e dai due siti di produzione. L’azienda non acquista da fornitori lontani, ma ha scelto di mantenere la sua attività a livello locale per garantire la qualità e la sostenibilità dei suoi prodotti. Esporta il 99% della produzione ed è quindi il più importante marchio alimentare di esportazione svedese, con il 75% di spedizioni dal piccolo porto di Åhus.

Risultati

Ottimizzazione della produzione Aumento dell’efficienza produttiva Aumento della disponibilità prodotto

La sfida

The Absolut Company doveva affrontare una duplice sfida, sia specifica dell’azienda che del settore.

Ad Åhus, un unico pianificatore gestiva tutta l’attività di previsione e pianificazione della produzione. A fronte di un processo di produzione altamente automatizzato, il processo di pianificazione della produzione era ancora un’attività manuale basata solo su fogli di calcolo. Questo metodo di pianificazione non poteva tenere il passo con l’aumento degli SKU che, nell’arco di cinque anni, erano aumentati del 19% dal momento che il numero di gusti principali era passato da 11 a 18 e il numero di edizioni limitate da 2 a 12: un aumento del 600%. Inoltre, il pianificatore doveva ricorrere ad alcuni complicati espedienti per garantire la disponibilità del prodotto, poiché The Absolut Company produce 11,5 milioni di casse da nove litri all’anno che sono tutte spedite dal piccolo porto di Åhus ad Amburgo, in Germania, e poi distribuite in tutto il mondo. Per mantenere la sua produzione snella e ridurre al minimo l’impatto ambientale, l’azienda mantiene solo l’equivalente di tre ore di scorte di sicurezza, quindi la programmazione deve essere monitorata facilmente e in maniera tempestiva.

Queste problematiche erano aggravate dalle mutevoli dinamiche del settore delle bevande alcoliche. Un numero crescente di clienti consuma meno e si sta spostando dai grandi marchi alle realtà “artigianali” più piccole che spesso hanno un prezzo premium. Ciò significa sia una maggiore domanda che la concorrenza tra più distillerie locali.

 

Siamo passati da una pianificazione manuale molto onerosa in termini di tempo a una focalizzazione completa sull’ottimizzazione. Ora possiamo pianificare con maggiore orizzonte temporale e il nostro prossimo obiettivo è avere una ‘funzione GPS’ per la pianificazione: imposteremo il nostro traguardo e il processo traccerà il percorso”.
– Peter Neiderud, Direttore Supply Chain, Quality and Environment, The Absolut Company

 

Soluzione

The Absolut Company aveva tre obiettivi principali. Per soddisfare le richieste della casa madre, aveva bisogno di aumentare i livelli di servizio, ridurre gli investimenti in scorte e garantire che i prodotti giusti raggiungessero i clienti giusti nonostante l’aumento della complessità del mercato. Come ha dichiarato Peter Neiderud, Direttore Supply Chain, Quality and Environment, “Volevamo essere sicuri di poter mantenere quanto promesso anche riducendo le scorte del 20%”.

The Absolut Company ha scelto come partner Optilon, distributore svedese di ToolsGroup. Un fattore chiave è stata la capacità di Optilon di integrare le migliori soluzioni per la pianificazione della produzione, la previsione della domanda, l’ottimizzazione delle scorte e il riapprovvigionamento in un processo automatico integrato. La soluzione proposta ha potuto garantire il livello di servizio pianificato con un minimo investimento in prodotto finito. SO99+ di ToolsGroup è stato implementato per la pianificazione della domanda, l’ottimizzazione delle scorte e il riapprovvigionamento, mentre la piattaforma Compass di Plannet è stata implementata per la pianificazione della produzione. Con una soluzione completamente integrata e facile da usare, un solo pianificatore riesce ancora a controllare l’intero processo di pianificazione delle previsioni e della produzione.

 

Risultati

Grazie a un elevato livello di automazione nella pianificazione, al processo decisionale proattivo e alle sequenze di produzione ottimizzate, The Absolut Company ha superato le sfide. La soluzione ha ridotto il tempo necessario per la pianificazione manuale, limitando l’intervento alla gestione delle eccezioni e alle decisioni a maggiore valore aggiunto. Allo stesso tempo, Absolut ora ha una visione migliore dei colli di bottiglia e può garantire un livello di servizio maggiore mantenendo al tempo stesso un basso livello di scorte.

Nonostante l’aumento della domanda e degli obiettivi relativi alla disponibilità prodotto, sia l’efficienza produttiva complessiva che il livello di servizio sono migliorati. Tutto questo non ha richiesto ulteriori investimenti in risorse e competenze, in quanto una sola persona controlla ancora l’intero processo end-to-end. Nelle parole di Neiderud, “Ora che siamo a regime con il nuovo sistema, abbiamo prestazioni molto elevate con un livello inferiore di scorte”.

↓ Scarica il PDF