CASE STUDY

Cerealis

L'azienda alimentare trasforma la complessità e la volatilità della supply chain in un servizio migliore con scorte efficienti

Introduzione

Cerealis, azienda fondata oltre 100 anni fa, è uno dei principali produttori alimentari in Portogallo. Il portafoglio di Cerealis, basato sulla lavorazione dei cereali, è cresciuto fino ad arrivare a 170 prodotti tra cui marchi leader di pasta, farina, biscotti, cereali per la colazione e barrette di cereali. Cerealis lavora più di 480.000 tonnellate di cereali all'anno nei suoi cinque siti di produzione certificati e distribuisce i suoi prodotti in tutto il mondo.

Risultati

Aumento del livello di servizio Miglioramento dell’accuratezza delle previsioni Riduzione dei livelli di stock Ottimizzazione delle risorse di produzione

Sfide

Con oltre 700 tonnellate di cereali lavorati ogni giorno, 600 punti di consegna che servono più di 2.300 punti vendita, oltre 1.000 SKU di prodotti finiti e una vasta gamma di fornitori, Cerealis opera in un ambiente complesso e dinamico. “La complessità della nostra catena di approvvigionamento era davvero elevata”, ha dichiarato Bárbara Fraga, direttore supply chain di Cerealis. “Con tutti i lanci di nuovi prodotti che avevamo programmato, e un portafoglio clienti in crescita, era impossibile gestire tutta la complessità con i fogli di calcolo. Avevamo bisogno di digitalizzare la pianificazione della supply chain per supportare la nostra crescita e riuscire a raggiungere i nostri obiettivi aziendali”.

Gli obiettivi principali del progetto di trasformazione della supply chain di Cerealis erano aumentare i livelli di servizio al cliente, ridurre i livelli di scorte e massimizzare l’efficienza degli impianti di produzione, rispettando i vincoli di produzione e i limiti di fabbrica. Ma il metodo di pianificazione manuale non era l’unico ostacolo. La natura stessa dei prodotti rappresentava una sfida. “Il progetto doveva tenere conto dell’elevata complessità di Cerealis e gestire tutti i nostri SKU, ognuno con comportamenti e caratteristiche diverse”, ha dichiarato Mafalda Marques, responsabile della pianificazione della produzione e della domanda presso Cerealis.

Scopo del progetto era anche collegare la pianificazione tattica e strategica di Cerealis (pianificazione annuale a lungo termine) con la pianificazione operativa (revisione settimanale e giornaliera), in un processo S&OP completo. Questo processo era necessario per migliorare l’efficienza operativa, la visibilità della supply chain e la qualità dei dati. Cerealis aveva bisogno di una soluzione di pianificazione per gestire la crescente complessità della supply chain, pur rimanendo flessibile e adattabile all’ambiente dinamico dell’industria dei beni di consumo.

 

Abbiamo migliorato l’accuratezza del forecast e i livelli di servizio, ottimizzando al contempo i livelli di scorte per soddisfare la domanda del mercato”, ha osservato Fraga.

 

Soluzione

Cerealis ha scelto Service Optimizer 99+ (SO99+) di ToolsGroup, una soluzione completa di pianificazione della supply chain che copre le previsioni di domanda, l’ottimizzazione delle scorte, la pianificazione degli approvvigionamenti e della produzione. Utilizzando le informazioni provenienti sia dall’ufficio commerciale che dal sistema ERP di Cerealis, SO99+ è in grado di integrare i dati con informazioni commerciali ed esterne per generare previsioni di vendita e proposte di produzione affidabili.

Secondo Fraga, “Il software di pianificazione ToolsGroup funziona molto bene nel settore dei beni di consumo, poiché gli algoritmi ToolsGroup possono gestire la volatilità della domanda tenendo conto dei comportamenti individuali di ciascun SKU. È uno strumento molto flessibile che copre tutte le aree della nostra supply chain”.

“Le previsioni di vendita di ToolsGroup sono affidabili e ci consentono di massimizzare i livelli di servizio ottimizzando i livelli di stock; le proposte di produzione rispettano i criteri di rifornimento e i vincoli industriali ottimizzando i livelli di servizio”, ha aggiunto Marques.

 

Risultati

In seguito all’implementazione di SO99+, Cerealis ha riscontrato importanti benefici. “Abbiamo migliorato l’accuratezza del forecast e i livelli di servizio, ottimizzando al contempo i livelli di scorte per soddisfare la domanda del mercato”, ha osservato Fraga. La migliore accuratezza delle previsioni deriva dalla capacità di SO99+ di tenere conto di input commerciali su fattori esterni e di informazioni di mercato che arricchiscono le previsioni. Ciò ha aumentato l’affidabilità del processo di pianificazione. Anche l’introduzione di nuovi prodotti è stata migliorata utilizzando la storia della domanda di prodotti simili.

Cerealis ha ottimizzato e ridotto i livelli di scorte. SO99+ crea report affidabili sul rischio di stock-out che vengono utilizzati per un processo decisionale più rapido. Questi rapporti identificano prodotti/famiglie di prodotti con scorte eccessive o soggetti a rotture.

I processi produttivi di Cerealis sono stati resi più efficienti attraverso la definizione di un programma di produzione (MPS) adeguato alle risorse dell’azienda. SO99+ ha effettivamente migliorato l’uso e l’affidabilità dell’ERP di Cerealis. “È stato un salto di qualità nei nostri processi perché le proposte SO99+ hanno aiutato il nostro MRP a essere operativo. La qualità del nostro lavoro è aumentata drasticamente grazie alla qualità delle informazioni ottenute dal software”, ha affermato Marques.

“Il principale risultato che abbiamo ottenuto con SO99+ è il miglioramento e la stabilizzazione dei nostri livelli di servizio. Quando si riesce a rendere stabile il livello di servizio in un contesto così volatile, l’intera supply chain diventa più stabile: stabilimenti, linee di produzione, piani di produzione e fornitori. Oggi condividiamo i dati di domanda con i nostri fornitori, in modo che siano meglio preparati per il futuro man mano che rendono più stabili anche i loro processi, il che significa che la catena di approvvigionamento vince nel suo complesso “, ha concluso Fraga.

 

↓ Scarica il PDF