Le promozioni, le azioni pubblicitarie e altre forme di profilazione della domanda possono essere molto onerose, e in certi settori superano il 15% del margine lordo. La determinazione del loro reale impatto o “lift” è quindi una vera sfida per la supply chain. Moltissime variabili con interazioni complesse si nascondono in una grande mole di dati caratterizzati da elevata rumorosità. In genere, anche per un esperto che possa contare su una domanda molto dettagliata non è possibile individuare la correlazione esistente tra le variabili.

Di conseguenza, un sistema in grado di rilevare in maniera automatica l’andamento della domanda è fondamentale per avere previsioni di vendita accurate. Per risolvere questo problema, nel nostro modello stocastico abbiamo integrato un potente motore di autoapprendimento (Machine Learning), che permette di riconoscere le caratteristiche comuni negli eventi promozionali e di distinguerne l’effetto sulle vendite. Una rapida modellazione multidimensionale, capace di gestire sia variabili qualitative che quantitative, è particolarmente adatta a descrivere e prevedere la domanda non lineare determinata dall’attività promozionale.

Il nostro software supporta pianificazione e marketing a collegare in maniera automatica i dati promozionali con la domanda. Aiuta i pianificatori a ottimizzare in maniera strategica le azioni promozionali e le scorte, permettendo di avere visibilità sul vero ROI dei diversi tipi di promozione per singolo articolo e area specifica di vendita.